Cerca

TUTTO PRONTO PER L'ANTICA FIERA DI GODEGA DAL 9 ALL'11 APRILE 2022

Manca una settimana all’evento, ma a Godega di Sant’Urbano già si respira l’aria dell’Antica Fiera di Godega che dà appuntamento da sabato 9 a lunedì 11 aprile negli spazi di Godega Fiere.


L’anteprima dell’edizione 2022, l’edizione della rinascita dopo due anni di stop dettati dalla pandemia, inizierà lunedì 4 aprile quando, come tradizione, gli asini torneranno co-protagonisti e coinvolgeranno, con l’iniziativa dell’Asinobus, gli alunni delle scuole primarie del paese, ma anche i bambini più piccoli delle materne e tutta la comunità con varie attività che scandiranno la settimana fino a venerdì 8 aprile.


«Questa ripartenza è un segnale importante di ritorno alla normalità – commenta Paola Guzzo, sindaco di Godega di Sant’Urbano –. L’Antica Fiera di Godega fa parte della nostra storia e da sempre coinvolge i nostri cittadini. Un’edizione, dunque, che è segno di ripartenza, di speranza e di positività di cui, in questo momento, abbiamo molto bisogno». Da tempo il Comune è al lavoro per organizzare un evento in pieno stile. E le adesioni non si sono fatte attendere: ben 150 gli espositori che saranno presenti nella tre giorni dell’evento fieristico. «C’è stata un’ottima risposta – dà atto Paolo Attemandi, assessore all’Antica Fiera di Godega e all’agricoltura -. Nonostante la fiera sia stata spostata ad aprile rispetto alle tradizionali date, dunque in un momento in cui la campagna agricola è già partita, tutti hanno risposto bene, testimoniando la voglia di ripartire proprio dall’Antica Fiera di Godega». I preparativi sono ormai agli sgoccioli: già allestiti i padiglioni interni, in fase allestimento la parte esterna.


Un ritorno alla normalità lo si assaggerà già da lunedì mattina, quando gli asini dell’asineria di Reggio Emilia Asinomondo accompagneranno a scuola i bambini delle primarie di Godega e di Bibano. «Sarà bello – dice il sindaco Guzzo che parteciperà a questa iniziativa, una mattina a Godega e una a Bibano – osservare gli sguardi degli alunni. Anche per loro l’appuntamento con l’Asinobus sarà un segnale di normalità, potendo rivivere una dimensione che è mancata per due anni. Sarà un’iniziativa dall’importante aspetto sociale. Quando vediamo coinvolti e felici i nostri bambini, lo siamo anche noi».


Il servizio di Asinobus partirà da Godega (piazzale della Chiesa) e da Bibano (parcheggio trattoria Rondinella) da lunedì 4 a venerdì 8 aprile alle 7.40. Qui, ad attendere gli alunni ci saranno gli asini, con i loro accompagnatori di Asinomondo, muniti di selle e basti in cui caricare gli zainetti. A piedi, quindi, si proseguirà verso le due scuole primarie. Asinomondo proporrà poi delle attività didattiche con gli asini ai bambini delle scuole materne di Pianzano e di Bibano e l’attività “Asino enigmistico” nelle due scuole primarie.


Altre iniziative targate Asinomondo, e aperte a tutti, scandiranno i pomeriggi della prossima settimana. Sempre dal 4 all’8 aprile, tra le 15.30 e le 17, percorsi naturalistici ad anello con gli asini con partenza ed arrivo di fronte al municipio di Godega. Giovedì 7 aprile, alle 17 nella biblioteca di Godega di Sant’Urbano (via Liberazione 19/a), spettacolo teatrale “StrAnimali – Animali strani in filastrocche spiritose” di Massimo Montanari, evento dedicato a tutti i bambini dai 5 anni in su (ingresso gratuito).


Gli eventi diffusi con gli asini pensati per i bambini traghetteranno Godega di Sant’Urbano verso l’appuntamento fieristico che scandirà le giornate di sabato 9 (9-19.30), domenica 10 (8.30-19.30) e lunedì 11 aprile (8-17.30). Novità dell’edizione 2022 dell’Antica Fiera di Godega sarà il Salone del turismo locale sostenibile, una vetrina del territorio e delle sue bellezze con un focus sulle colline di Conegliano e Valdobbiadene, dal 2019 sito Unesco Patrimonio dell’Umanità.


«Il salone del turismo locale sostenibile – ricorda l’assessore Attemandi – avrebbe dovuto svolgersi nell’edizione 2020 della fiera, cancellata pochi giorni prima dall’avvio a causa della pandemia. Ospitato nel Palaingresso, il salone farà il punto sull’offerta turistica della nostra regione e del territorio locale, dal Cansiglio al sito Unesco delle Colline di Conegliano e Valdobbiadene, passando per i borghi. Sarà una vetrina sul nostro territorio, per far conoscere posti, anche vicini, che non tutti conoscono e in cui è possibile trascorrere un fine settimana o una giornata.